Un concorso per il nuovo logo del Liceo Olivetti di Parma

Le rappresentanti degli studenti in Consiglio di Istituto hanno proposto di realizzare un logo del nuovo Liceo Olivetti che potesse essere utilizzato nei documenti della scuola e sugli abiti (tute, felpe, cappelli, eccetera) e così hanno lanciato un concorso tra i loro compagni.

Non sono state date indicazioni particolari, ma il criterio generale era che il logo rispecchiasse sia il percorso delle Scienze umane e il loro valore formativo, sia che richiamasse in qualche modo il “magistero” di Adriano Olivetti.

Hanno partecipato tre progetti grafici molto significativi, che sono stati sottoposti al voto di tutta la comunità scolastica (studenti e docenti).

Alla fine ha prevalso, per un solo voto, il progetto realizzato da Eugenia Altavilla (classe 5^) che raffigura una “rosa dei venti” (come a suggerire il portato orientativo delle Scienze umane, che indagano sulle relazioni e sui rapporti tra gli uomini – e che sono quattro come i punti cardinali: pedagogia, sociologia, antropologia e psicologia – e l’esempio orientante di Adriano Olivetti, il suo concetto di “Comunità”, di impresa intesa, in senso umanistico, al servizio delle persone).

Una commissione di studenti si è già messa al lavoro per progettare l’utilizzo del logo per gli usi che si ritengono più opportuni.

DESCRIZIONE DEI PROGETTI

Eugenia Altavilla (V liceo): LOGO VINCITORE

“Per rappresentare la nostra scuola ho scelto il timone e la bussola perché hanno lo scopo di guidare i marinai verso nuovi orizzonti e alla scoperta di mari sconfinati. Allo stesso modo la scuola ha lo scopo di guidare gli studenti, aiutarli a prendere decisioni importanti per il loro futuro e guidarli verso la scoperta di nuove conoscenze fondamentali per la loro crescita. Il timone servirà a farci mantenere la rotta per il resto della vita, e con la bussola sarà possibile raggiungere i traguardi della nostra esistenza”.

Zarah Frola (V liceo)

“Dato che questa scuola è indirizzata a studi umanistici ed in particolare all’ambito delle Scienze Umane, l’immagine che per me potesse racchiudere in sè, in modo immediato, l’indirizzo di studi del nostro liceo è stata fin da subito la scultura di Antonio Canova: Amore e Psiche.    
Il sostantivo ‘Psiche’ rimanda alla classicità e la sua etimologia deriva dal greco ψυχή che riconduce all’idea del soffio, cioè del respiro vitale, infatti Psiche fonda le radici per la creazione del termine psicologia.” 

Mattia Carbone (IV liceo)

“Il mio pensiero era quello di ideare un logo che identificasse la mia scuola; intendevo rendere omaggio al nome Adriano Olivetti nel modo più semplice e significativo, riportando in modo fortemente simbolico una macchina da scrivere. La frase che ruota attorno al logo in modo circolare vuole rimandare alla scuola che gira attorno al ragazzo, rendendolo protagonista del proprio apprendimento. Una linea avvolgente che simbolicamente allude alla linea educativa della scuola che cerca di privilegiare il pensiero creativo di ogni ragazzo.”